Menu a tendina doppio: 4 veloci passaggi per un elenco dinamico

Come creare un menu a tendina doppio con dei valori dinamici che cambiano a seconda del valore scelto in un’altra tendina?

Per inserire un elenco a discesa, chiamato spesso menu a tendina, che abbia voci dinamiche bisogna utilizzare la funzionalità NOMI, la funzione INDIRETTO e la funzionalità CONVALIDA DATI.

Questo il risultato finale…

excel tendina doppia

E questi i 4 passaggi per ottenerlo:

 1  Prepariamo la prima tendina
Ci posizioniamo nella cella, in questo esempio B3, richiamiamo dalla scheda Dati il convalida dati, scegliamo Elenco e poi nell’origine scriviamo Frutta;Verdura.

convalida dati origine

Nel tutorial su come fare un menu a tendina puoi vedere nel dettaglio anche le altre possibili impostazioni.

 2  Selezioniamo le tre celle della frutta e attribuiamo loro un NOME
Selezioniamo le celle F3:F5. Clicchiamo nella cella del nome (in alto a sinistra, sopra ai numeri di riga), scriviamo frutta e diamo invio.

definizione nome frutta

Abbiamo così etichettato con “frutta” le celle F3:F5. Ogni volta che usiamo in una formula o in una funzionalità la scritta “frutta” è come se scrivessimo F3:F5. Scrivere CONTA.VALORI(frutta) significherà scrivere CONTA.VALORI(F3:F5)

 3  Selezioniamo le tre celle della verdura e attribuiamo loro un NOME
Selezioniamo le celle G3:G5. Clicchiamo nella cella del nome, scriviamo verdura e diamo invio
Abbiamo così etichettato con “verdura” le celle G3:G5

definizione nome verdura

 4  Costruiamo la seconda tendina
Nell’origine dati scriviamo =INDIRETTO($B$3)

funzione indiretto

Che cosa significa?
La funzione INDIRETTO legge il contenuto di B3 e tratta quel contenuto come se fosse un riferimento ad una cella.
Pertanto è come se nell’origine del nostro Convalida ci fosse scritto =Frutta oppure =Verdura.

origine dati con nome

Ma avendo noi associato il NOME frutta all’intervallo di celle F3:F5 e il NOME Verdura a G3:G5 è come se nell’origine del Convalida ci fosse scritto =F3:F5 (nel caso nella prima tendina sia stato scelto Frutta) oppure =G3:G5 (se in B3 è stato scelto Verdura).

origine dati con intervallo

Il gioco è fatto! 🙂

Tutti i passaggi sono riassunti nel seguente screenshot:

tendina doppia collegata

Se l’articolo ti è piaciuto e hai una voglia incredibile di condividerlo…:-) beh condividilo pure sui social, grazie 😉

2 Comments

  1. A me non funziona la seconda tendina
    Non carica nessun dato
    Ho definito l’intervallo frutta;verdura con la funzione scarto per renderlo dinamico

Leave a Reply